TAVI valve-in-valve

TAVI-valve-in-valve-SAPIEN-3-device.jpg

Sempre più pazienti vengono sottoposti a TAVI nelle prime fasi del percorso

La sAS viene diagnosticata sempre più precocemente, con sempre più persone che ricevono la sostituzione della valvola in giovane età.3

 

La maggior parte delle valvole bioprotesiche non presenta deterioramento prima di 15 anni e, anche se molti pazienti hanno un incremento dell’aspettativa di vita grazie all’intervento iniziale alla valvola, a un certo punto potrebbe essere necessario sostituire la valvola.4

 

È stato dimostrato che la TAVI ViV è una valida alternativa al reintervento nei pazienti con valvola degenerata impiantata con sAVR o TAVI.1

 

Nel documento di consenso del 2020, DGK/DGTHG raccomanda la TAVI ViV per i pazienti con valvola bioprotesica malfunzionante.5

Identificare i pazienti idonei alla TAVI ViV

La procedura di reintervento è convenzionalmente lo standard di cura per i pazienti con valvola bioprotesica malfunzionante. La morbilità e la mortalità associate al reintervento sono significative; tuttavia, a molti pazienti viene rifiutata la procedura di reintervento.3

 

Le ultime evidenze cliniche suggeriscono che la TAVI ViV può offrire risultati favorevoli ai pazienti con valvola bioprotesica malfunzionante.2

Esecuzione della TAVI ViV

I pazienti che presentano cambiamenti nella sintomatologia clinica devono essere sottoposti ad esami per verificare se la valvola bioprotesica iniziale presenta un malfunzionamento e richiede pertanto la sostituzione.

 

  • La procedura TAVI ViV è simile a un intervento TAVI iniziale, in cui la valvola malfunzionante viene utilizzata per guidare il posizionamento della valvola sostitutiva6
  • La valvola sostitutiva viene rilasciata gradualmente e la nuova valvola bioprotesica viene posizionata saldamente all’interno della valvola malfunzionante, schiacciando i vecchi lembi della valvola6
  • Per garantire un posizionamento accurato della valvola viene utilizzata l’angiografia6
Riproduci video

Scopra come completare con successo un intervento ViV.

12 min

Risultati clinici migliorati grazie alla TAVI ViV

La TAVI ViV è associata a mortalità e morbilità precoci inferiori e a una maggiore sopravvivenza a un follow-up di 5 anni rispetto alla procedura di redo chirurgico.1

I dati clinici e di registro mostrano risultati a breve termine favorevoli nei pazienti trattati con TAVI ViV 1

I dati real world mostrano risultati favorevoli nei pazienti ad alto rischio trattati con TAVI ViV2

Riduzione dell'impatto sul sistema sanitario

La TAVI ViV può ridurre al minimo l’impatto ospedaliero del paziente abbassando i tassi di complicanze onerose in termini di risorse ospedaliere. Studi comparativi dimostrano che la TAVI ViV è associata a ricoveri più brevi nelle unità di terapia intensiva (UTI), tempi ridotti di ventilazione e trasfusioni inferiori rispetto alla procedura di reintervento.7
I dati real world dimostrano che la TAVI ViV ha comportato una bassa esposizione dei pazienti al sistema sanitario.2

Risultati:

  • 44,5% sottoposto a sedazione cosciente
  • 22 ore trascorse in terapia intensiva (mediana)
  • 2 giorni trascorsi in ospedale (mediana)

Si tenga informato con la nostra newsletter

I nostri aggiornamenti mensili La terranno informata suli ultimi sviluppi riguardo alla TAVI e alla stenosi aortica.   Maggiori informazioni  

Riferimenti bibliografici

  • 1Tam DY, et al. JACC Cardiovasc Interv. 2020;13(6):765—774.
  • 2Kaneko T et al. Valve-in-Surgical Valve with SAPIEN 3 for Transcatheter Aortic Valve Replacement: Propensity-Matched Analyses of Real World Data Based on the STS Predicted Risk of Mortality. Presented at TVT Connect. June 20, 2020.
  • 3Rodriquez-Gabella T, et al. J Am Coll Cardiol. 2017;70(8):1013—1028.
  • 4Paradis J-M, et al. J Am Coll Cardiol. 2015:66(18):2019—2037.
  • 5Kuck K, et al. Cardiologist 2020;14:182—204.
  • 6
    National Institute for Health and Care Excellence (NICE). IPG653. Available at: https://www.nice.org.uk/guidance/ipg653/chapter/2-The-condition-current-treatments-and-procedure (accessed March 2021).
  • 7Silaschi M, et al. Interactive CardioVascular and Thoracic Surgery. 2017:24(1)63—70.
Per l’uso da parte di professionisti sanitari. Per informazioni sulle indicazioni, controindicazioni, precauzioni,  avvertenze,  e potenziali eventi avversi, fare riferimento alle istruzioni per l’uso (consultare il sito eifu.edwards.com ove applicabile)” I dispositivi Edwards in vendita nel mercato europeo sono conformi ai requisiti essenziali di cui all’Articolo 3 della Direttiva CEE 93/42 sui dispositivi medici e hanno il marchio di conformità CE.

PP—EU-3988 v1.0

I contenuti di Tavi.Today sono rivolti a professionisti sanitari. Fare clic su OK per confermare di essere un professionista sanitario e procedere.

Skip to content